Tracce evanescenti

La Fondazione Coppola inaugura la prima mostra collettiva dei giovani studenti della classe 5AL del Liceo Artistico A. Canova di Vicenza dal titolo Tracce evanescenti l’11 giugno 2022 dalle ore 16:30 alle 18:00 presso la sede in Torrione di Porta Castello. Tracce evanescenti è il risultato del secondo laboratorio didattico pensato per le realtà scolastiche del territorio vicentino, in collaborazione con la School For Curatorial Studies Venice e curato da Carlotta Salvalaggio Benedicenti, Caterina Loperfido, Gaia Sandrelli e Linda Carluccio.

All’ultimo piano del Torrione verranno esposti i lavori dei ragazzi che hanno preso parte alle giornate di laboratorio dirette dal professore e artista Giuseppe Barilaro in collaborazione con Mirca Lucato, docente di Discipline pittoriche.
Contemporaneamente alla mostra personale dell’artista Paola Angelini, le opere dei giovani talenti dialogheranno con quelli dell’affermata pittrice marchigiana creando un quieto eppure energico legame di poetica e visioni. Gli studenti, infatti, sono stati invitati a relazionarsi con quello che è il processo artistico dell’Angelini da una parte, e le sua ricerca poetica dall’altra, facendo così emergere ricordi, simboli e tracce - come lo stesso titolo sottolinea - del proprio vissuto attraverso la sperimentazione pittorica.
Durante le giornate dedicate al progetto didattico tenutesi all’interno delle classi scolastiche, gli studenti liceali hanno anche avuto la fortunata occasione di poter conoscere Paola Angelini da remoto. L’artista ha raccontato loro l’utilizzo di specifiche tecniche tecnichepittoriche, visionato e commentato i lavori ancora in corso: una possibilità unica di scambio fra un’artista mid career e studenti alla ricerca del proprio percorso, personale e professionale.
La mostra rappresenta quindi l’evento conclusivo del progetto didattico InFondArte che permette ai ragazzi di presentarsi al pubblico all’interno di una vera e propria istituzione di arte contemporanea e di sentirsi artisti oltre le mura scolastiche.

Nata nel 2018 per mano del collezionista ed imprenditore Antonio Coppola, Fondazione Coppola si concentra da anni sulla promozione di giovani artisti contemporanei, fornendo al pubblico uno spazio che oltre ad essere espositivo è anche laboratoriale, rendendo così possibile l’unione fra cultura e formazione. Da questi presupposti è nata la collaborazione con la School for Curatorial Studies Venice, un programma interdisciplinare e internazionale, fondato nel 2004 da Aurora Fonda e Sandro Pignotti, che fornisce ai suoi partecipanti gli strumenti teorici e pratici per poter operare con preparazione in istituzioni pubbliche e private.

Tutte le attività sono gratuite ed è possibile ricevere il programma dettagliato dei workshop o maggiori informazioni scrivendo a progettiarte713@gmail.com o chiamando il 3483381610 (Carlotta Salvalaggio Benedicenti) o il 3274275701 (Caterina Loperfido).